Ogni giardino vola

By | 21 luglio 2015

L’elefante (Sacro bosco di Bomarzo) Un drago (scultura balinese)

Esistono zone sulla terra che qualsiasi viaggiatore attento può comparare ad altre  perché, seppur uniche e irripetibili, confrontabili e piene di similitudini percettive.

Qualche anno fa camminando nel Sacro Bosco di Bomarzo ho avuto un forte rimando della memoria che mi ha riportata indietro nel tempo, precisamente a quando ho visitato alcuni siti archeologici dell’isola di Bali.

Il Sacro Bosco fu voluto dal principe Vicino Orsini nel XVI secolo e dedicato alla moglie scomparsa.

Il luogo è un itinerario iniziatico che induce alla contemplazione, un immenso palcoscenico in cui ogni scultura sembra fatta per infondere ed animare la materia di uno spirito immortale.

Enormi massi di peperino sono stati plasmati e trasformati in gigantesche ed enigmatiche figure che il passare del tempo ha rivestito di licheni e muschi i quali assumono la qualità di pigmenti dai colori inauditi: gialli-ocra,  arancioni, verdi, grigi-blu.

La pietra qui non è solo peso, consistenza e  fissità perché sembra capace di trasmutarsi dal suo interno e divenire morbida,  malleabile, proteiforme come se le fosse stata attribuita una qualità e proprietà immateriale e incorporea.

La percezione è quella di un insieme di sculture inghiottite dalla natura e animate da una propria vita, la stessa percezione provata nei siti balinesi dove l’animismo locale si traduce nel medesimo tipo di emozione:  pietre vive rivestite di licheni che sembrano velluti-pollini-pigmenti soffiati dal vento e modellati sulla materia.

Così come il Proteo-Glauco o l’Orco di Bomarzo possono essere paragonati alla Goa gajah (Grotta dell’elefante)  ogni scultura del Sacro Bosco pare avere un corrispettivo nell’isola  balinese e viceversa.

Un effetto farfalla a distanza di secoli, un battito d’ali che disorienta come la scritta sulla bocca dell’Orco: OGNI PENSIERO VOLA.

Forse anche i GIARDINI possono volare?

By Kaliópi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *